La pettorina norvegese della Hurtta! Perché sceglierla?

20160601_Pratoni_del_Vivaro_15Cari amici, oggi voglio postare alcune foto della  mia Phoenix con la sua nuova pettorina norvegese della marca Hurtta corredata con tanto di guinzaglio training rope boletus Hurtta. Il colore giallo di questi due accessori trovo che sia molto bello, oltre al fatto che richiama gli elementi della primavera e dell’estate.

Ho avuto modo di far indossare al mio cane e di testare moltissime pettorine e altri strumenti per il training di varie case, e tra i tanti, ho scoperto da diversi anni anche quelli della Hurtta che, al di là dell’estetica, che trovo davvero piacevole, utilizza materiali di ottima qualità, nello specifico:
la pettorina norvegese outdoor, oltre ad avere un ottima calzabilità, risulta estremamente pratica sia per noi proprietari che per i nostri amici a quattro zampe. Questa pettorina la si può infilare con facilità dalla testa e agganciare sotto lo sterno del cane senza passare per le zampe.

Chiunque abbia avuto modo di provare queste pettorine, avrà visto che sono eccezionalmenteIMG_2424 confortevoli ed ergonomiche, sono realizzate in neoprene, un materiale molto morbido che non strappa il pelo e non crea frizione sui manti e cosa molto importante, la fascia che passa sul petto, non va a finire sul collo, parte molto delicata e nella quale si trova la tiroide. Le sollecitazioni su questa zona, come per esempio quelle provocate dal collare in conseguenza di cani che tirano al guinzaglio o di strattoni, possono provocare a lungo andare danni alla tiroide oltre che impedire una buona comunicazione con gli altri cani.

Non tutte le pettorine vanno bene per i cani, alcune mancano totalmente di ergonomicità e non prestano attenzione a zone delicate del corpo dell’animale. Uno dei vantaggi delle pettorine Hurtta è che la fascia che passa sotto lo sterno non va a toccare la zona delle ascelle e quindi a creare abrasioni.

Il materiale con cui sono state ideate queste pettorine è rifinito con filo riflettente originale 3M® perguinzaglio-hurtta-training-rope-boletus- un’ottima visibilità in ogni condizione, sopratutto quando inizia a far buio. Inoltre sulla parte dorsale, questo tipo di pettorina ha una maniglia molto utile se si deve bloccare il cane in caso di emergenza   Anche i guinzagli sono costruiti con gli stessi materiali delle pettorine, in particolare il “training rope” è sufficientemente lungo (2,50 m) da poter permettere al vostro cane di annusare con tutta tranquillità quando vi trovate in un ambiente sicuro e naturalistico.  In particolare questo guinzaglio dispone di due moschettoni e di anelli di riduzione che permettono di accorciarlo quando ci si trova in ambienti molto urbanizzati.
Trovo che questi due prodotti siano estremamente funzionali e confortevoli, oltre al fatto che sono realizzati con materiali resistenti che durano molto nel tempo.

Per alcuni il prezzo potrà sembrare alto, ma posso assicurare che il rapporto qualità/prezzo è veramente equo, sono soldi veramente ben spesi. Personalmente quando ho comprato prodotti che costavano molto poco, la maggior parte delle volte ho avuto spiacevoli sorprese oltre al fatto che hanno avuto una vita breve, ma come si dice: “chi più spende meno spende”, non sarà sempre così ma spesso questo “motto” penso sia proprio vero. Se volete togliervi qualche dubbio, prima di comprare i prodotti della Hurtta, potete recarvi nei punti vendita che dispongono di questi materiali, oppure, per chi si trova nel Lazio zona castelli romani, può venire ad assistere a qualche mia lezione per poterne toccare con mano la qualità.

Buone vacanze e a breve ci sarà un’altra recensione.

debora

3 pensieri su “La pettorina norvegese della Hurtta! Perché sceglierla?

  1. Thomas dice:

    Salve Debora, complimenti per il sito e per la semplicità nell’esporre/spiegare le diverse tematiche.
    Ho letto con interesse la tua recensione sulle pettorine Hurtta che interessano anche a me. Volevo sapere se secondo te per uscite in alta montagna / alpinistiche e neve, la pettorina Trail pack (anche senza borse laterali) possa essere una valida soluzione. Il mio “compagno di merende” é un Hovawart (per ora “cucciolone”). grazie e saluti. Thomas

      • thomas dice:

        si grazie 1000, difatti ho già fatto una “lista della spesa”…ma che per ora tengo in stand-by…in attesa che il “mostriciattolo” abbia raggiunto il pieno sviluppo (e solo a quel momento inizierò con le uscite “toste”… inoltre sto cercando se in Svizzera esiste un rivenditore. grazie, saluti. Thomas

Rispondi a Thomas Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.