Quanto conta la genetica nei cani di tipo primitivo o in quelli con sangue lupino per non essere spacciati per “coccolosi” e “peluchiosi”?

Lei è Phoenix (il cane nella foto), un individuo con la sua personalità, con il suo carattere, la sua capacità decisionale e la sua complessa sfera emozionale.
Al di là dell’individuo però, non dobbiamo MAI dimenticare le caratteristiche genetiche di razza (o mix) e loro motivazioni, che sono parte integrante di ogni essere vivente.

Phoenix è un Canadian Eskimo dog (o Canadian Inuit dog) arrivata in Italia nel 2010.
Conoscevo già i cani nordici e molti di quelli di tipo primitivo e avevo letto tantissimo su questa razza ma non credevo che un inuit dog fosse così impegnativo.

Phoenix ha la sua personalità senza ombra di dubbio ma la genetica di questa razza, fortunatamente ancora poco selezionata, ha il suo peso.
I CED sono cani molto ancestrali, con comportamenti e motivazioni simili a quelle dei lupi.
Le femmine hanno un istinto predatorio molto più spiccato (per ragioni legate alla sopravvivenza della specie) di quello dei maschi, sono cani che in generale non amano essere manipolati, soprattutto dagli estranei e a cui non piacciono costrizioni e posti affollati.
Ci vuole poco per rompere la fiducia in un primitivo e tanto per riconquistarla!

Se non ben socializzati, o se li vuole addestrare con metodi mirati alla loro sottomissione, questi cani possono diventare davvero “Wild” e arrivare ad usare il morso in punti vitali senza alcuna inibizione.
Eh si, perché i cani di tipo primitivo sanno bene quali punti vitali colpire a differenza dei cani molto neotenici!!!

Quando si pensa di accogliere un cane nella propria vita è bene cercare di soddisfare ogni suo bisogno etologico di specie e individuale.
Pensare di trattare e di SPACCIARE come “peluche” o come “coccolosi” cani con una ancestralità così spiccata come quella insita nei CED, negli Alaskan malamute, nei Greenland dogs, nei Siberian huski, nei Laika, in un Cane lupo ceslovacco, in uno Shikoku Inu, in un Akita Inu, in uno Shiba Inu, in un pastore del Caucaso, in un pastore dell’Asia ecc… è la cosa più folle, più scorretta e più pericolosa che si possa fare!

Pensare di fargli fare una vita solo di show, di passeggiate/sfilate per la città, o per il centro commerciale, perennemente al guinzaglio, sotto controllo e condizionamento, è come avere una bomba ad orologeria pronta ad esplodere da un momento all’altro, per via di una esistenza priva di stimoli naturali interessanti.

I cani di tipo primitivo, aborigeno o con sangue lupino come nei CLC, non sono pupazzi, sono I CANI da cui derivano le razze più moderne!
Questi cani vi potranno insegnare molto della parte più primordiale e più animale che l’uomo sta perdendo, vi travolgeranno con emozioni uniche ma l’onestà intellettuale di chi li alleva, dovrebbe mettere davanti ad ogni cosa la verità: Ossia che non sono né cani per tutti e né cani facili!

Io amo i primitivi e lavorandoci spesso in recuperi comportamentali, mi rendo conto che sempre più cani di questa sfera finiscono nella mani sbagliate, di persone che li accolgono nelle loro vite (a volte per buona fede) con superficialità e questo soprattutto per colpa di diversi allevatori che li cedono con molta facilità, senza dire le vere caratteristiche di razza!

Prima di prendere un cane di qualsiasi tipo, pensate alla vita che avete e a quella che potrete offrire all’essere vivente che entrerà nella vostra famiglia! Perché se farete una scelta solo basata sull’estetica e sul fatto che fa “fico”avere un cane ancestrale, potrete rovinare per sempre la vita di quel cane e anche la vostra!

Qualunque cosa desiderate, fermatevi a riflettere, informatevi da persone serie, competenti in materia e disinteressate e cercate di prendere la decisione giusta, mettendo da parte i vostri desideri egoistici e davanti a tutto il vero benessere animale!
Solo così potrete fare una scelta consapevole e rispettosa verso un’altra specie.

debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.